skip to Main Content
Direttore sanitario: Dott. Scarso Paolo | Amministratore: Dott. Cartelli Alessandro
Quali sono le cause delle gengive pallide

Quali sono le cause delle gengive pallide?

Le gengive pallide possono indicare che una persona ha l’anemia, che è spesso il risultato di una carenza di ferro. Tuttavia, se le gengive sono bianche o doloranti, la causa potrebbe essere più grave.

Le gengive sane dovrebbero avere una tonalità di rosa relativamente uniforme. Possono apparire leggermente più chiare intorno ai denti e più scure ai lati della bocca. Le gengive di una persona possono essere naturalmente un po’ più chiare o più scure di quelle di un’altra.

Quando una persona nota che il colore delle gengive sta cambiando, dovrebbe parlare con un medico, soprattutto se ci sono ulteriori sintomi che causano preoccupazione.

Anemia

L’anemia si verifica quando il corpo non riceve abbastanza sangue ricco di ossigeno. Una mancanza di sangue può far impallidire alcuni tessuti.

Oltre alle gengive pallide, una persona con anemia può notare i seguenti sintomi:

  • stanchezza o debolezza inspiegabili
  • fiato corto
  • pelle e occhi pallidi o giallastri
  • mal di testa
  • palpitazioni

L’anemia spesso deriva da una mancanza di ferro, acido folico o vitamina B-12.

Oppure una persona potrebbe avere troppo pochi globuli o non abbastanza emoglobina. Nelle persone con anemia falciforme, le cellule del sangue hanno una forma anormale.

Anche altre condizioni mediche possono portare all’anemia o aumentare il rischio di una persona. Alcune comportano la perdita di sangue. Esse includono:

  • mestruazioni molto abbondanti
  • gravidanza
  • malattie del fegato, della milza o dei reni
  • ipotiroidismo
  • sanguinamento nello stomaco o nell’intestino, che può derivare da ulcere gastrointestinali, tumori, escrescenze anormali, colite o gonfiore dell’intestino crasso

Alcuni farmaci, in particolare quelli per la chemioterapia, possono aumentare il rischio di sviluppare anemia. Alcune persone potrebbero sviluppare questa condizione dopo aver assunto troppi farmaci antinfiammatori non steroidei, che portano a emorragie interne.

Leucoplachia

La leucoplachia orale può causare lo sviluppo di macchie bianche uniformi sulle gengive. Le macchie bianche possono avere noduli bianchi in rilievo o essere macchiati di rosso.

Le macchie di leucoplachia possono svilupparsi in qualsiasi punto della bocca e non possono essere rimosse.

La causa di questa condizione non è chiara, ma sembra verificarsi più spesso nelle persone che fumano, consumano molto alcol o hanno una scarsa igiene orale.

In molti casi, le macchie di leucoplachia sono innocue. Tuttavia, possono trasformarsi e diventare cancerosi.

Chiunque noti queste macchie dovrebbe parlare con un medico o un dentista. A seconda della loro dimensione e posizione, nonché dei fattori di rischio individuali come il fumo, un medico può scegliere di monitorarle o rimuoverle chirurgicamente.

Menopausa

È noto che i cambiamenti ormonali associati alla menopausa riducono il flusso sanguigno, che può far diventare le gengive pallide e secche.

Una forma di infezione chiamata gengivostomatite da menopausa può portare a gengive pallide e secche che possono sanguinare. Le terapie ormonali possono trattare questi sintomi. Se il responsabile della gengivostomatite è un fungo, si potrebbe aver bisogno di usare una crema antimicotica topica.

Lichen planus orale

Il lichen planus orale è caratterizzato da una pellicola di fili bianchi a forma di ragnatela, leggermente rialzati, che si sviluppa attraverso le membrane mucose delle gengive.

Per diagnosticare questa condizione, un medico di solito esegue una biopsia, una piccola porzione di tessuto dalle aree interessate, per escludere altri problemi medici.

Non esiste una cura per il lichen planus orale e il trattamento si concentrerà sulla limitazione del numero di riacutizzazioni e della gravità dei sintomi. Seguire una dieta sana ed equilibrata, mantenersi idratati, fare esercizio e smettere di fumare può aiutare a gestire la condizione.

Quando vedere un medico

Le gengive pallide sono un segno comune di anemia e l’anemia lieve può essere gestita a casa aumentando l’assunzione di ferro. Tuttavia, i casi gravi possono essere pericolosi per la vita.

Parla con un medico o un dentista delle gengive pallide il prima possibile. Ricevere un trattamento precoce può ridurre il rischio di complicanze.

Consultare un medico se i sintomi dell’infezione accompagnano le gengive pallide. Questi sintomi includono:

  • gengive sanguinanti
  • gengive gonfie, doloranti o sensibili
  • gengive che si ritirano intorno ai denti
  • alito molto cattivo
  • febbre
  • denti mobili
  • difficoltà o dolore a deglutire
  • ascessi gengivali
  • un sapore metallico in bocca
  • dolore alla mascella o al viso

Chiunque sospetti di avere escrescenze orali anormali, come quelle che si verificano nel lichen planus o nella leucoplachia, dovrebbe consultare un medico o un dentista e discutere delle opzioni di trattamento.

Quando le gengive pallide sono associate alla menopausa o a periodi mestruali abbondanti, una persona potrebbe voler parlare con un medico delle terapie ormonali che possono ridurre i sintomi.

Per maggiori informazioni, prenota ora una visita con un nostro specialista.