skip to Main Content

Telefono

06 5294338

Email

info@sunmedgroup.it

Orario di apertura

Lunedì-Venerdì
9:00-20:00

Indirizzo

Piazza del Sole 1-5
00144 Roma

    Inviando il presente modulo di contatto acconsento al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, consulta la privacy policy

    06 5294338 info@sunmedgroup.it Direttore sanitario: Dott. Scarso Paolo | Amministratore: Dott. Cartelli Alessandro
    Fascite Plantare

    Fascite plantare: cos’è, cause e sintomi

    Che cosa è la fascite plantare?

    La fascite plantare è la causa più comune del dolore al tallone. La fascia plantare è una banda piatta di tessuto (legamento) che collega il calcagno alle dita dei piedi. Supporta l’arco del piede. Se si sforza la fascia plantare, diventa debole, gonfia e irritata (infiammazione). Questo comporta dolore al tallone o alla parte inferiore del piede quando si sta in piedi o si cammina.

    La fascite plantare è comune nelle persone di mezza età. Essa si verifica anche in persone più giovani che stanno molto in piedi, come gli atleti o i soldati. Può venire a uno o entrambi i piedi.

    Quali sono le cause della fascite plantare?

    La fascite plantare è causata dallo sforzare il legamento che supporta l’arco. Uno stress ripetuto può causare piccoli strappi nel legamento. Questi possono portare a dolore e gonfiore. Tutto ciò è più probabile che accada se:

    • I piedi vanno troppo verso l’interno quando si cammina (pronazione eccessiva).
    • Si hanno arcate alte o piedi piatti.
    • Si cammina, si sta in piedi o si correre per lunghi periodi di tempo, specialmente su superfici dure.
    • Si è in sovrappeso.
    • Si indossano scarpe che non si adattano bene o sono usurate.
    • Si hanno i tendini di Achille o muscoli del polpaccio sottili.

    Quali sono i sintomi?

    La maggior parte delle persone con fascite plantare hanno dolore quando quando si alzano dal letto o dopo che sono stati seduti a lungo. Si può avere meno rigidità e dolore dopo qualche passo. Ma il piede può far più male durante la giornata, quando si salgono le scale o dopo essere stati in piedi per lungo tempo. Se si ha dolore al piede durante la notte, potrebbe essere un problema diverso, come l’artrite, o un problema di nervi, come la sindrome del tunnel tarsale.

     

    Back To Top