skip to Main Content

Telefono

06 5294338

Email

info@sunmedgroup.it

Orario di apertura

Lunedì-Venerdì
9:00-20:00

Indirizzo

Piazza del Sole 1-5
00144 Roma

    Inviando il presente modulo di contatto acconsento al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, consulta la privacy policy

    06 5294338 info@sunmedgroup.it Direttore sanitario: Dott. Scarso Paolo | Amministratore: Dott. Cartelli Alessandro
    Biopsia Escissionale Al Seno

    Biopsia escissionale del seno

    Una biopsia chirurgica è il modo più preciso per diagnosticare il cancro al seno e ottenere informazioni complete sul tumore.

    La biopsia escissionale (a volte chiamata mastectomia parziale) è praticata da un chirurgo in una sala operatoria. Il chirurgo userà anestetico locale per intorpidire la zona che verrà sottoposta a biopsia e si potrà richiedere anche la sedazione (piuttosto che l’anestesia generale). Probabilmente non si avrà bisogno di pernottare in ospedale.

    Prima di un intervento chirurgico, può essere effettuata una procedura di filo-localizzazione o di ago-localizzazione. Questo se la zona anomala nel seno è stata rilevata ad esempio con una mammografia e non può essere sentita con la palpazione. Durante questa procedura, una ecografia al seno aiuta a guidare un filo molto sottile nella zona sospetta della mammella per localizzare la massa.

    In questi casi, il tessuto del seno che viene rimosso viene di solito radiografato. In questo modo il chirurgo e radiologo fanno corrispondere le aree sospette sulla mammografia a quelli del tessuto bioptico. Se le zone corrispondono, il tessuto corretto è stato rimosso. Se le zone non corrispondono, il chirurgo può provare di nuovo per rimuovere il tessuto corretto o può aspettare di fare un’altra biopsia.

    Anche se l’obiettivo di una biopsia escissionale è quello di diagnosticare il cancro, a volte il chirurgo può essere in grado di rimuovere completamente il cancro. In questi casi, la biopsia escissionale può essere l’unico intervento chirurgico al seno necessario per trattare il cancro. In altri casi, i linfonodi possono avere bisogno di essere rimossi in un secondo intervento chirurgico in una data successiva.

    Se la biopsia evidenzia il cancro, un patologo studierà tutto il tessuto rimosso durante l’intervento chirurgico per determinare se vi è un bordo abbastanza ampio di tessuto normale intorno al tumore. Questo margine aiuta a mostrare se tutto il tumore è stato rimosso.

    Vantaggi della biopsia escissionale

    La biopsia escissionale è precisa e dà pochi risultati falsi negativi. L‘esame di un patologo del tessuto bioptico fornisce informazioni che aiutano a pianificare il trattamento, tra cui:

    • Le dimensioni del tumore
    • Il tipo di tumore
    • Il grado del tumore
    • Lo stato del recettore ormonale
    • In alcuni casi, la biopsia escissionale è l’unico intervento chirurgico necessario per rimuovere il tumore

    Inconvenienti della biopsia escissionale

    La biopsia escissionale presenta alcuni inconvenienti:

    • È più invasiva
    • Ha un tempo più lungo di recupero e crea più disagio
    • Ha un più alto rischio di infezione e lividi
    • La quantità di tessuto asportato durante una biopsia escissionale può anche cambiare l’aspetto del seno

    Se vuoi più informazioni prenota una visita online.

    Back To Top