skip to Main Content

Telefono

06 5294338

Email

info@sunmedgroup.it

Orario di apertura

Lunedì-Venerdì
9:00-20:00

Indirizzo

Piazza del Sole 1-5
00144 Roma

    Inviando il presente modulo di contatto acconsento al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, consulta la privacy policy

    06 5294338 info@sunmedgroup.it Direttore sanitario: Dott. Scarso Paolo | Amministratore: Dott. Cartelli Alessandro
    Piede Piatto

    Cos’è il piede piatto?

    Cos’è il piede piatto?

    Un piede viene considerato piatto quando l’intera pianta del piede è a contatto o quasi a contatto con il terreno, mentre si è in piedi. Il risultato è un piede senza arco plantare. Si tratta di un disturbo comune che ha diversi tipi e stadi che variano nel grado di sintomi e disabilità. Il piede piatto viene anche definito come plan planus, disfunzione del tendine tibiale posteriore e archi caduti.

    Quali sono i diversi tipi di piede piatto?

    In generale esistono due tipi di piede piatto: piede piatto flessibile e piede piatto rigido. Se una persona è seduta o in piedi sulle dita dei piedi e ha un arco che scompare quando sta con l’intero piede a terra, ha un piede piatto flessibile. Se non ci sono archi, da seduta o in piedi, ha un piede piatto rigido.

    Il piede piatto flessibile a volte è chiamato “piede piatto pediatrico” perché nell’infanzia è solo apparente. Il “vero piede piatto” congenito o rigido (talipes planovalgus) è molto meno comune nei bambini. Da notare che quasi tutti i neonati sembrano avere un piede piatto a causa del cuscinetto adiposo sulla pianta dei piedi e che l’arco non si sviluppa fino a 5 o 6 anni di età.

    Quando un piede piatto rigido si sviluppa negli adulti, viene chiamato “piede piatto acquisito da adulto” o “disfunzione del tendine tibiale posteriore”. Questo tipo di piede piatto si sviluppa a causa dell’indebolimento del tendine del muscolo tibiale posteriore, che è una struttura portante importante dell’arcata del piede. È una condizione che porta all’appiattimento dell’arco e al rotolamento della caviglia. È una deformità progressiva con sintomi precoci di dolore e gonfiore all’arco interno del piede che progredisce verso l’esterno del piede sotto la caviglia. Può eventualmente portare all’artrite delle articolazioni del piede e della caviglia.

    Quali sono le altre cause del piede piatto?

    Come descritto sopra, una persona può nascere con il piede piatto flessibile pediatrico, o svilupparlo da adulto (piede piatto acquisito da adulto). Le cause meno comuni del piede piatto includono:

    • Coalizioni tarsali: una condizione in cui le articolazioni si uniscono o crescono insieme limitando o proibendo il movimento di tale articolazione.
    • Osso navicolare accessorio (os tibiale esterno): un piccolo osso extra nel tendine tibiale posteriore che causa un indebolimento del supporto all’arco.
    • Lassità dei legamenti in malattie come la sindrome di Marfan o la sindrome di Ehlers-Danlos
    • Artropatia di Charcot
    • Trauma
    • Obesità
    • Diabete
    • Neuropatia
    • Età
    • Gravidanza, a causa di cambiamenti ormonali come aumenti di elastina
    • Osteoporosi
    • Uso eccessivo

    Quali sono i sintomi ei segni del piede piatto?

    Un piede piatto può non causare sintomi. I sintomi del piede piatto comprendono il dolore localizzato nell’arco, nel tallone o nella caviglia interna e all’esterno del piede appena sotto la caviglia. L’appiattimento dell’arco può portare a rotolamento del piede e della caviglia e all’inclinazione verso l’esterno del tallone. Il piede piatto può anche causare dolore allo stinco e al ginocchio, all’anca e/o alla zona lombare.

    Pensi di avere il piede piatto? Prenota online un appuntamento con un nostro specialista.

    Back To Top