skip to Main Content

Telefono

06 5294338

Email

info@sunmedgroup.it

Orario di apertura

Lunedì-Venerdì
9:00-20:00

Indirizzo

Piazza del Sole 1-5
00144 Roma

    Inviando il presente modulo di contatto acconsento al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, consulta la privacy policy

    06 5294338 info@sunmedgroup.it Direttore sanitario: Dott. Scarso Paolo | Amministratore: Dott. Cartelli Alessandro
    Stipsi Sintomi E Cause

    Stipsi: sintomi e cause

    La stitichezza cronica è definita come un movimento intestinale non frequente o un passaggio difficile delle feci che persiste per diverse settimane o più.

    La stipsi è generalmente descritta come avente meno di tre movimenti intestinali a settimana.

    Sebbene la stipsi occasionale sia molto comune, alcune persone sperimentano una stitichezza cronica che può interferire con la capacità di svolgere le attività quotidiane. Essa può anche indurre le persone a sforzarsi eccessivamente per avere un movimento intestinale.

    Il trattamento per la stitichezza cronica dipende in parte dalla causa sottostante. Tuttavia, in alcuni casi, non viene mai trovata una causa.

    Sintomi della stipsi

    Segni e sintomi della stitichezza cronica includono:

    • Avere meno di tre movimenti intestinali a settimana
    • Avere feci grumose o dure
    • Sforzarsi di avere movimenti intestinali
    • Sentirsi come se ci fosse un blocco nel retto che impedisce i movimenti intestinali
    • Sentirsi come se non fosse possibile svuotare completamente le feci dal retto
    • Avere bisogno di aiuto per svuotare il retto, come usare le mani per premere sull’addome e usare un dito per rimuovere le feci dal retto

    La stitichezza può essere considerata cronica se hai riscontrato due o più di questi sintomi negli ultimi tre mesi.

    Quando vedere un dottore

    Fissa un appuntamento con il tuo medico se riscontri cambiamenti inspiegabili e persistenti nelle tue abitudini intestinali.

    Cause della stipsi

    La stitichezza si verifica più comunemente quando le feci si muovono troppo lentamente attraverso il tratto digestivo o non possono essere eliminate efficacemente dal retto, il che può rendere le feci dure e secche. La stitichezza cronica ha molte possibili cause.

    Ostruzioni nel colon o nel retto

    I blocchi nel colon o nel retto possono rallentare o arrestare il movimento delle feci. Le cause includono:

    • Ragade anale
    • Un blocco nell’intestino (ostruzione intestinale)
    • Cancro al colon
    • Restringimento del colon (stenosi intestinale)
    • Altro cancro addominale che preme sul colon
    • Cancro rettale
    • Rigonfiamento del retto attraverso la parete posteriore della vagina (rettocele)

    Problemi con i nervi intorno al colon e al retto

    I problemi neurologici possono influenzare i nervi che causano la contrazione dei muscoli del colon e del retto e lo spostamento delle feci attraverso l’intestino. Le cause includono:

    • Danni ai nervi che controllano le funzioni corporee (neuropatia autonomica)
    • Sclerosi multipla
    • Morbo di Parkinson
    • Lesioni del midollo spinale
    • Ictus

    Difficoltà con i muscoli coinvolti nell’eliminazione delle feci

    Problemi con i muscoli pelvici coinvolti nell’avere un movimento intestinale possono causare stitichezza cronica. Questi problemi possono includere:

    • L’incapacità di rilassare i muscoli pelvici per consentire un movimento intestinale (anismo)
    • Muscoli pelvici che non coordinano correttamente il rilassamento e la contrazione (dissinergia)
    • Muscoli pelvici indeboliti

    Condizioni che influenzano gli ormoni nel corpo

    Gli ormoni aiutano a bilanciare i liquidi nel corpo. Malattie e condizioni che alterano l’equilibrio degli ormoni possono portare a stitichezza, tra cui:

    • Diabete
    • Ghiandola paratiroidea iperattiva (iperparatiroidismo)
    • Gravidanza
    • Tiroide ipoattiva (ipotiroidismo)

    Fattori di rischio

    I fattori che possono aumentare il rischio di costipazione cronica includono:

    • Essere un adulto più anziano
    • Essere una donna
    • Essere disidratato
    • Mangiare una dieta povera di fibre
    • Fare poca o nessuna attività fisica
    • Assunzione di determinati farmaci, inclusi sedativi, analgesici oppioidi, alcuni antidepressivi o farmaci per abbassare la pressione sanguigna
    • Avere una condizione di salute mentale come la depressione o un disturbo alimentare

    Complicazioni

    Le complicanze della stitichezza cronica includono:

    • Vene gonfie nell’ano (emorroidi). Sforzarsi di avere un movimento intestinale può causare gonfiore nelle vene dentro e intorno all’ano.
    • Pelle lacerata nell’ano (ragade anale). Feci grandi o dure possono causare piccole ferite nell’ano.
    • Feci che non possono essere espulse (fecaloma). La stitichezza cronica può causare un accumulo di feci indurite che si bloccano nell’intestino.
    • Intestino che sporge dall’ano (prolasso rettale). Sforzarsi per avere un movimento intestinale può far sì che una piccola quantità del retto si allunghi e sporga dall’ano.

    Prevenzione

    Quanto segue può aiutarti a evitare la stitichezza cronica:

    • Includere molti cibi ricchi di fibre nella dieta, inclusi fagioli, verdura, frutta, cereali integrali e crusca.
    • Mangia meno alimenti con basse quantità di fibre come alimenti trasformati, latticini e prodotti a base di carne.
    • Bevi molti liquidi.
    • Rimani il più attivo possibile e cerca di fare esercizio fisico regolare.
    • Prova a gestire lo stress.
    • Non ignorare l’impulso di espellere le feci.
    • Cerca di creare un programma regolare per i movimenti intestinali, soprattutto dopo un pasto.
    • Assicurati che i bambini che iniziano a mangiare cibi solidi ricevano molte fibre nella loro dieta.
    Back To Top