skip to Main Content
Telefono

06 5294338

Email

info@sunmedgroup.it

Orario di apertura

Lunedì-Venerdì
9:00-20:00

Indirizzo

Piazza del Sole 1-5
00144 Roma

Inviando il presente modulo di contatto acconsento al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, consulta la privacy policy

06 5294338 info@sunmedgroup.it Direttore sanitario: Dott. Scarso Paolo | Amministratore: Dott. Cartelli Alessandro

Quali sono le cause dell’adenopatia?

Quali Sono Le Cause Dell’adenopatia?

Che cos’è l’adenopatia?

Adenopatia è una parola usata per il gonfiore delle ghiandole che rilasciano sostanze chimiche come sudore, lacrime e ormoni. L’adenopatia si riferisce in genere ai linfonodi ingrossati (linfoadenopatia).

I linfonodi non sono tecnicamente ghiandole, perché non producono e rilasciano sostanze chimiche. Tuttavia, le persone spesso si riferiscono alla linfoadenopatia come “ghiandole gonfie”.

Abbiamo circa 600 di questi piccoli linfonodi a forma di fagiolo sparsi nel corpo. Essi sono parte di una rete che trasporta un fluido noto come linfa. Come parte del sistema immunitario, i linfonodi svolgono un ruolo importante nel mantenerci in salute. I fluidi dei tessuti del corpo filtrano attraverso di essi. Il loro compito principale è aiutare il corpo a liberarsi da virus e batteri e fornire globuli bianchi. Questi aiutano il tuo corpo a combattere le infezioni e le malattie.

Il più delle volte, i linfonodi si gonfiano perché il corpo sta combattendo un’infezione causata da un virus o batteri. I linfonodi si riempiono di cellule immunitarie, virus o batteri e liquidi, rendendoli più grandi del solito. Raramente, i linfonodi ingrossati possono essere causati da altre malattie più gravi.

Come identificare i linfonodi ingrossati

Delle centinaia di linfonodi, puoi sentirne solo alcuni. Gruppi di linfonodi vicino alla pelle possono essere avvertiti nel collo, nelle ascelle, nella parte posteriore della testa, nella pancia e nell’inguine. Puoi sentire e talvolta persino vedere questi linfonodi quando si ingrandiscono.

Quando ciò accade, è possibile notare quanto segue:

  • grumi grandi come piselli o fagioli sotto la pelle
  • fastidio o dolore quando li tocchi
  • arrossamento e calore della pelle sui linfonodi gonfi

Altri sintomi da tenere d’occhio

Se i linfonodi sono gonfi, potresti riscontrare anche sintomi di un’infezione. Ciò comprende:

  • rinorrea
  • gola infiammata
  • mal d’orecchi
  • febbre
  • stanchezza

Una volta che l’infezione si risolve, i linfonodi dovrebbero tornare alla normalità. Chiama subito il medico se hai difficoltà a deglutire o respirare.

Dovresti fissare un appuntamento con il tuo medico anche se hai uno di questi sintomi:

  • linfonodi ingrossati in tutto il corpo, come sul collo, sull’inguine e sulle ascelle
  • linfonodi che si gonfiano per più di due settimane
  • linfonodi duri o gommosi che non si muovono quando li spingi
  • linfonodi che crescono rapidamente
  • perdita di peso
  • sudorazioni notturne o febbre prolungata

Quali sono le cause dell’adenopatia?

La causa più comune dei linfonodi ingrossati è un’infezione virale come il comune raffreddore o influenza. Un’altra causa comune è un’infezione batterica come il mal di gola. Più raramente, i linfonodi possono gonfiarsi a causa di lesioni, altre malattie o cancro. Le seguenti sono cause comuni dei linfonodi ingrossati, ma ci sono molte altre potenziali cause che il medico può identificare.

Cause infettive

La maggior parte dei casi di linfonodi ingrossati sono causati da virus o batteri. La maggior parte delle volte, i linfonodi che si gonfiano saranno vicini all’infezione. Ad esempio, i linfonodi del collo si gonfieranno quando si ha un’infezione alla gola.

Alcune delle molte infezioni che possono causare il rigonfiamento dei linfonodi includono:

  • raffreddore
  • mal di gola
  • tonsillite
  • morbillo
  • infezioni alle orecchie
  • dente infetto
  • mononucleosi
  • infezioni della pelle o delle ferite
  • malattia di Lyme
  • HIV

Cause non infettive

È possibile sviluppare linfoadenopatia anche da altre cause, che vanno dalle lesioni alle malattie autoimmuni. Le possibilità includono:

  • Infortunio: mentre il corpo lavora per curare una ferita e prevenire l’infezione, i linfonodi vicino alla lesione possono gonfiarsi.
  • Alcuni farmaci: alcuni farmaci come quelli per la prevenzione della malaria possono causare linfonodi ingrossati.
  • Artrite reumatoide: questa malattia autoimmune provoca infiammazione delle articolazioni e talvolta di altri organi.
  • Lupus: questa malattia autoimmune provoca infiammazione a livello di organi, pelle e articolazioni.
  • Sarcoidosi: questa malattia provoca la crescita di gruppi di cellule infiammatorie (granulomi) in diverse parti del corpo. I polmoni sono spesso coinvolti.

È canceroso?

I linfonodi ingrossati possono essere occasionalmente causati dal cancro, ma la linfoadenopatia ha molte più probabilità di essere causata da un’infezione.

In rari casi, i linfonodi ingrossati possono essere un segno di:

  • Linfoma: questo è un tipo di tumore che inizia nel sistema linfatico o in un linfonodo.
  • Leucemia: questo è un tumore del sangue e del midollo osseo, che può anche influenzare il sistema linfatico.

Più spesso, un tumore inizia da qualche altra parte nel corpo e si diffonde ai linfonodi.

Se si manifesta uno dei seguenti sintomi insieme a linfonodi ingrossati, consultare immediatamente il medico:

  • perdita di peso
  • facile sanguinamento e lividi
  • febbre o affaticamento che dura per settimane
  • sudorazioni notturne

Indipendentemente dalla causa sospetta dei linfonodi ingrossati, la linfoadenopatia è un segno che qualcosa non va nel tuo corpo. Spesso è solo una lieve infezione, ma se il gonfiore non diminuisce o se si hanno altri sintomi collegati, consultare sempre il medico.

Back To Top