skip to Main Content

Telefono

06 5294338

Email

info@sunmedgroup.it

Orario di apertura

Lunedì-Venerdì
9:00-20:00

Indirizzo

Piazza del Sole 1-5
00144 Roma

    Inviando il presente modulo di contatto acconsento al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, consulta la privacy policy

    06 5294338 info@sunmedgroup.it Direttore sanitario: Dott. Scarso Paolo | Amministratore: Dott. Cartelli Alessandro
    Borsite Trocanterica Sintomi Cause

    Borsite trocanterica: sintomi e cause

    Una delle cause primarie del dolore all’anca è la borsite, che è un’infiammazione della borsa. Queste sacche piene di liquido si trovano in tutto il corpo e fungono da cuscini tra ossa e tessuti molli come muscoli, tendini e pelle.

    Ogni anca ha due borse principali. Il punto esterno dell’anca, che è chiamato il grande trocantere, ha una borsa chiamata borsa trocanterica.

    Quando si infiamma, parliamo di borsite trocanterica. Conosciuta anche come sindrome del dolore trocanterico maggiore, è una condizione comune e facilmente curabile.

    Quali sono le cause della borsite trocanterica?

    Le borse si trovano in molte delle principali articolazioni del corpo, tra cui gomito, spalla e ginocchio. Esse sono piene di un fluido denso e hanno lo scopo di lubrificare le articolazioni e proteggerle dall’attrito.

    La borsa trocanterica, come altre borse, può infiammarsi se l’anca viene sottoposta a sforzi eccessivi o viene ferita. La borsite trocanterica colpisce circa cinque su 1.000 adulti e generalmente si verifica in persone di mezza età o anziane, sebbene le persone di qualsiasi età possano soffrire di questa condizione.

    Gli adulti attivi che camminano, corrono o pedalano regolarmente possono essere sensibili alla borsite trocanterica. Sul lato della gamba è presente un lungo pezzo di tessuto connettivo chiamato la banda iliotibiale, che corre dall’anca al ginocchio. Se essa è tesa dallo sforzo intenso, può sfregare contro la borsa trocanterica e causare irritazione, che provoca la borsite.

    Altre cause di borsite trocanterica includono:

    • strappi muscolari
    • lesioni dell’anca
    • complicanze della chirurgia dell’anca
    • cattiva postura
    • malattie come la gotta (una forma di artrite con improvvisi e acuti attacchi di dolore, spesso alla base dell’alluce)

    Sintomi della borsite trocanterica

    La prima cosa che si nota della borsite trocanterica è il dolore all’esterno dell’anca.

    All’inizio, il dolore può essere acuto, ma con il tempo può trasformarsi in un dolore sordo. Muovere l’anca, in modo particolare scendendo le scale, potrebbe peggiorare il dolore.

    Se non trattato, il dolore può iniziare a scendere nella parte superiore della gamba. Lo si avverte di solito quando ci si sdraia sul fianco dell’anca interessata e quando ci si alza da una sedia. L’articolazione diventa rigida e la borsa stessa è sensibile al tatto.

    In casi estremi, l’articolazione dell’anca può diventare rossa e gonfia e si può anche avere la febbre.

    Se si hanno questi sintomi per più di 2 settimane senza miglioramento, è consigliabile consultare un medico.

    Prevenzione

    Per evitare che la borsite trocanterica peggiori o che non si presenti mai, bisogna prendersi cura dei fianchi (e del resto del corpo ovviamente) in modo corretto. Tra le cose che si possono fare:

    • Fare esercizio nel modo giusto. È giusto essere attivi, ma è necessario farlo bene. Ciò significa fare stretching, riscaldamento e ascoltare il proprio corpo.
    • Indossare plantari adeguati. Una causa della borsite trocanterica è avere una gamba più corta dell’altra. I plantari possono uniformare l’andatura.
    • Perdere qualche chilo se si è in sovrappeso. È un modo sicuro per ridurre la pressione sui fianchi.

    Per maggiori informazioni sulla borsite trocanterica, prenota ora un appuntamento online con un nostro specialista.

    Back To Top