skip to Main Content
Telefono

06 5294338

Email

info@sunmedgroup.it

Orario di apertura

Lunedì-Venerdì
9:00-20:00

Indirizzo

Piazza del Sole 1-5
00144 Roma

Inviando il presente modulo di contatto acconsento al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, consulta la privacy policy

06 5294338 info@sunmedgroup.it Direttore sanitario: Dott. Scarso Paolo | Amministratore: Dott. Cartelli Alessandro

Non senti più gli odori? Scopri le cause dell’anosmia

Non Senti Più Gli Odori? Scopri Le Cause Dell’anosmia

L’anosmia è la perdita parziale o completa del senso dell’olfatto. Questa perdita può essere temporanea o permanente. Condizioni comuni che irritano il rivestimento del naso, come allergie o raffreddore, possono portare ad anosmia temporanea.

Condizioni più gravi che colpiscono il cervello o i nervi, come tumori cerebrali o traumi cranici, possono causare la perdita permanente dell’olfatto. Anche la vecchiaia a volte provoca anosmia.

L’anosmia di solito non è grave, ma può avere un profondo effetto sulla qualità della vita di una persona.

Le persone con anosmia potrebbero non essere in grado di assaporare completamente i cibi e potrebbero perdere interesse nel mangiare. Ciò può causare perdita di peso o malnutrizione. L’anosmia può anche portare alla depressione perché può compromettere la capacità di annusare o gustare cibi piacevoli.

Cosa causa l’anosmia?

L’anosmia è spesso causata da un gonfiore o un blocco nel naso che impedisce agli odori di raggiungere la parte superiore del naso. L’anosmia talvolta è causata da un problema con il sistema che invia segnali dal naso al cervello.

Di seguito sono riportate le principali cause di anosmia:

Irritazione delle mucose che rivestono il naso

Ciò può derivare da:

  • infezioni del seno
  • raffreddori comuni
  • fumo
  • influenza
  • allergie (rinite allergica)
  • congestione cronica non correlata ad allergie (rinite non allergica)

Un raffreddore è la causa più comune di perdita parziale e temporanea dell’olfatto. In questi casi, l’anosmia andrà via da sola.

Blocco dei passaggi nasali

La perdita dell’olfatto può verificarsi se qualcosa sta fisicamente bloccando il passaggio dell’aria nel naso. Ciò può includere:

  • tumori
  • polipi nasali
  • deformità ossee all’interno del naso o del setto nasale

Danno cerebrale o nervoso

Ci sono recettori all’interno del naso che inviano informazioni attraverso i nervi al cervello. L’anosmia può verificarsi se qualsiasi parte di questo percorso è danneggiata. Esistono molte condizioni che possono causare questo danno, tra cui:

  • vecchiaia
  • morbo di Alzheimer
  • tumori cerebrali
  • malattia di Huntington
  • problemi ormonali
  • tiroide ipoattiva
  • farmaci, tra cui alcuni antibiotici e farmaci per la pressione alta
  • sclerosi multipla
  • morbo di Parkinson
  • schizofrenia
  • epilessia
  • diabete
  • esposizione a sostanze chimiche che bruciano l’interno del naso
  • lesioni al cervello o alla testa
  • neurochirurgia
  • malnutrizione e carenze vitaminiche
  • radioterapia
  • alcolismo a lungo termine
  • ictus

In rari casi, le persone nascono senza senso dell’olfatto a causa di una condizione genetica. Questo si chiama anosmia congenita.

Quali sono le complicazioni dell’anosmia?

Le persone con anosmia possono perdere interesse per il cibo e il mangiare, portando a malnutrizione e perdita di peso.

Le persone con anosmia dovrebbero assicurarsi di avere un allarme antincendio funzionante nelle loro case. Dovrebbero anche essere cauti con la conservazione degli alimenti e l’uso del gas perché potrebbero avere difficoltà a rilevare cibi avariati e perdite di gas.

Le precauzioni raccomandate includono:

  • etichettare correttamente gli alimenti con le date di scadenza
  • leggere etichette su prodotti chimici come detergenti per la cucina e insetticidi
  • usare una cucina elettrica

 

Back To Top