skip to Main Content
Telefono

06 5294338

Email

info@sunmedgroup.it

Orario di apertura

Lunedì-Venerdì
9:00-20:00

Indirizzo

Piazza del Sole 1-5
00144 Roma

Inviando il presente modulo di contatto acconsento al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, consulta la privacy&cookies policy

06 5294338 info@sunmedgroup.it Direttore sanitario: Dott. Scarso Paolo | Amministratore: Dott. Cartelli Alessandro

Cosa sono i follicoli e perchè sono importanti per la fertilità?

Cosa Sono I Follicoli E Perchè Sono Importanti Per La Fertilità?

Cosa sono i follicoli ovarici?

I follicoli ovarici sono piccole sacche piene di liquido che si trovano all’interno delle ovaie di una donna. Essi secernono ormoni che influenzano le fasi del ciclo mestruale e le donne che iniziano la pubertà ne hanno circa da 300.000 a 400.000. Ogni follicolo ha il potenziale per rilasciare un uovo che può essere fecondato. La loro dimensione e condizione sono determinanti per valutare la fertilità.

Per valutare i follicoli è necessaria un’ecografia pelvica del grembo e delle ovaie e un esame del sangue dell’ormone Mulleriano. L’ecografia pelvica valuta la dimensione e il numero di follicoli presenti sulle ovaie (conteggio del follicolo antrale). I risultati di questa ecografia e l’esame del sangue permettono a uno specialista di valutare la fertilità e quindi la capacità di concepire.

Quante uova ci sono in un follicolo?

In un normale ciclo mestruale un follicolo contiene un uovo. Il follicolo cresce e diventa sempre più grande fino a quando non si rompe all’ovulazione che poi rilascia l’uovo. Di solito si tratta di circa 14 giorni dopo l’inizio del ciclo mestruale.

Tutti i follicoli rilasciano un uovo?

Di solito, sì. Nella maggior parte dei casi i follicoli rilasciano un uovo. Tuttavia, il livello di maturazione dell’uovo e la sua qualità devono essere sufficienti per la fecondazione.

Qual è la quantità giusta di follicoli?

Dipende dall’età, dalla salute generale e dallo stile di vita della donna. Tuttavia, più follicoli non garantiscono necessariamente il successo della fecondazione. La qualità delle uova è fondamentale, infatti molte donne con meno follicoli possono ancora concepire con successo con la fecondazione in vitro grazie alla qualità delle uova.

Quanti follicoli rimangono a 30 anni?

La qualità e la quantità delle uova di una donna sono influenzate dalla sua età, da problemi di salute e dallo stile di vita. Il numero di follicoli ovarici che una donna ha diminuisce con l’età, così come la qualità delle sue uova. Dopo i 35 anni, la fertilità di una donna inizia a diminuire in modo significativo, e intonro ai 40 anni le probabilità di ottenere una gravidanza di successo sono scarse.

Cosa c’entrano i follicoli con la possibilità di avere un bambino?

Ci sono due fattori principali da considerare quando si parla di fertilità:

  • Qualità delle uova
  • Conteggio dei follicoli

Il numero di follicoli presenti nelle ovaie indicherà allo specialista lo stato della fertilità. Questo perché i follicoli contengono uova immature. Queste uova immature si sviluppano e crescono di dimensioni fino a quando il follicolo in cui si trovano raggiunge dimensioni ottimali, dopo di che vengono rilasciate (ovulazione). Se hai molti follicoli, hai la possibilità di rilasciare più uova aumentando la possibilità che una di quelle uova sia abbastanza sana per la buona riuscita di una gravidanza.

La qualità dell’uovo è determinata dalla tua età e anche dal tuo stile di vita. Quando una donna invecchia, la qualità delle uova diminuisce, in particolare dopo i 35 anni e, normalmente, intorno ai 45 anni la maggior parte delle donne non sarà in grado di concepire naturalmente. Sfortunatamente, non è possibile testare la qualità delle uova.

Cos’è la sindrome dell’ovaio policistico?

La sindrome dell’ovaio policistico è una condizione che influisce sul funzionamento delle ovaie. Di solito significa che sulle ovaie ci sono delle cisti o che hai alti livelli di ormoni (maschili) nel corpo che possono impedire all’ovaia di rilasciare un uovo.

La sindrome dell’ovaio policistico è molto comune e può interessare fino a una su cinque donne. I sintomi possono includere cicli irregolari o nulli, difficoltà a rimanere incinta, crescita dei peli, aumento di peso e acne. Anche se la sindrome dell’ovaio policistico non può essere curata, può essere trattata. Se stai cercando di avere un bambino, ci sono molte opzioni per aiutarti a concepire tra cui farmaci, inseminazione intrauterina o inseminazione in vitro. Nella maggior parte dei casi le donne con la sindrome dell’ovaio policistico possono rimanere incinta.

Vuoi avere più informazioni sulla fertilità? Prenota ora un appuntamento online con un nostro specialista.

Back To Top